Articoli

Cannot find naters_2015 folder inside /home/umt1y63b/domains/ossolanews.info/public_html/www2/images/stories/naters_2015/ folder.
Admiror Gallery: 4.5.0
Server OS:Apache/2
Client OS:Unknown
PHP:5.5.31

100 2283

NATERS 08-06-2015 - Naters è stata pacificamente invasa ieri da settecento ornavassesi per il gemellaggio tra Ornavasso e Naters

che viene festeggiato ogni cinque anni. Da decenni Ornavasso e la cittadina svizzera, che si trova subito dopo Briga, infatti intrattengono amichevoli relazioni. “Da Naters 700 anni fa sono partiti i nostri antenati per stabilirsi a Ornavasso- ha detto il sindaco Filippo Cigala Fulgosi- siamo quindi i discendenti delle stesse persone ed è probabilmente per questo che quando veniamo qui in questa meravigliosa terra ci sembra di tornare a casa. Certo a causa del passare dei secoli ora parliamo lingue diverse. Lo spirito che anima gli ornavassesi è uguale, stessa tenacia, stessa laboriosità, stesso amore per il territorio”. I primi incontri sono iniziati nel 1910. Nel 1930 i due comuni siglarono un accordo di amicizia, nel quale decisero di rendersi reciproca visita ogni cinque anni. Il 4 ottobre 1997 a Ornavasso l'amicizia tra i due comuni è stata sancita da un atto formale ratificato a Roma e Bruxelles. Oggi si è tenuto l'incontro per la quattordicesima volta. Erano presenti a Naters il sindaco Filippo Cigala Fulgosi, il parroco Ermus Bovio, il coadiutore di Cameri originario di Ornavasso don Marco Masoni, la corale, la banda, i gruppi in costume walser, i rappresentanti di tutte le associazioni che operano in paese e moltissimi cittadini. Ben otto pullman sono partiti questa mattina dalla piazza di Ornavasso per raggiungere Naters. All'arrivo gli ossolani sono stati accolti dal sindaco Manfred Holzer, dai gruppi folk, dai gruppi musicali e dai cittadini. Dopo il corteo per le vie del paese è seguita la messa nel giardino vicino alla chiesa presieduta dal parroco di Naters Jean Pierre Brunner. Dopo la messa è stato scoperto nei pressi della chiesa e del municipio un monumento in marmo con incisa la frase “Divisi dalla lingua ma uniti con il cuore”. Il sindaco di Ornavasso ha donato inoltre una fascia di Sindaco al primo cittadino. In Svizzera, infatti il sindaco non usa portare la fascia si è trattato naturalmente di una fascia rossa scudocrociata con riprodotte le insegne del Vallese e di Naters. “L'incontro di oggi – ha detto il sindaco di Naters Holzer- ci dà l'occasione di riallaciare vecchie amicizie, di stringerne di nuove e di apprezzare la ben nota socievolezza dei nostri vicini dall'Italia”. La festa è proseguita con il pranzo insieme, canti e balli. L'amicizia è stato leitmotiv della giornata, più volte è stata cantata una canzone con testo parte in tedesco e parte in italiano la parte italiana recita “Ornavasso tu fai parte di Naters. Tu fai parte di noi, sei scolpito nel cuore, Ornavasso anche se tu parli l'italiano l'amicizia è la cosa più bella che c'è”. Al termine della giornata si è ricomposto il corteo, gli svizzeri hanno accompagnato ai pullman e salutato gli italiani dandogli appuntamento tra cinque anni ad Ornavasso.

Copyright © 2017 Ossola News. All Rights Reserved. ULTRAVOX SRL Domodossola (VB) P.IVA 02344090036

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information