Abbiamo ascoltato attentamente l'intervento dell'on. Enrico Borghi alla televisione locale Azzurra TV. Diciamo subito che a noi non interessano le beghe interne del PD e nemmeno quelle personali tra lui e Cattrini. A noi interessano solo i problemi della gente.

Non entriamo nel merito della sua assenza alla riunione dei sindaci, ma prendiamo atto che gli altri rappresentanti del centro sinistra non abbiano firmato il documento di dimissioni ritenendo sbagliata la strategia.

Facciamo presente che a ruoli inversi i sindaci del centro destra hanno sparato alzo zero sulla giunta Cota. Ci chiediamo se vi sia ancora destra e sinistra coerente.

Crediamo che abbia menato il can per l'aia e non abbia tenuto conto che l'assessore regionale ha deciso di non assegnare al San Biagio il DEA e mantenendo la parola data di attenersi alla decisione alla rappresentanza dei sindaci ASL vco, unico organo deputato a rappresentare i sindaci in base alla legge vigente e ha perpetrato tentativi successivi di delegittimare tale organo. Non ha minimamente tenuto conto che l'Ossola e penalizzata notevolmente per presenza di strutture sanitario rispetto al Verbano in un rapporto 4 a 1 per i posti letto.

Ha ignorato anche che nell'ASL vco vi è una preminenza delle strutture private rispetto a quelle pubbliche.

Per quanto riguarda i distretti credo che siano stati smantellati quelli esistenti in Ossola, sia dalla giunta Bresso che da quella Cota che almeno ha avuto il merito di collocare l'Emodinamica a Domodossola, mentre in merito alla situazione finanziaria non è facile comprendere le responsabilità delle giunte regionali precedenti, compresa quella di Cota e della Bresso.

Noi siamo da sempre fautori anche della medicina territoriale e non siamo affatto ospedalocentrici, ma crediamo che la mirabolante proposta di servizi territoriali sia soprattutto fumo negli occhi per confondere le idee nel vano tentativo di calmare le acque e decidere quello che si ha in mente: assegnare il DEA a Verbania e declassare il San Biagio riducendolo a una infermeria.

Del resto anche l'unione fatta tra Verbania e Cossogno tenta di far diventare l'ex capoluogo città montana per far queddrare i numeri degli interventi chirurgici e dei parti.

La scelta di cancellare l'ospedale plurisede, che ancora riteniamo adatta alla nostra realtà, è stata della giunta di centrosinistra con la cancellazione di uno dei due DEA e pretendendo che il territorio prendesse la decisione in quattro, dicansi quattro giorni, salvo poi rinviare di un anno tentando di inventarsi altre rappresentanze di sindaci disponibili all'ennesimo sacrificio dell'Ossola.

Per quanto sopra, pur non condividendo appieno alcune strategie del sindaco Cattrini, ivi compreso il fatto di aver preso alcune decisioni, come le dimissioni, in perfetta solitudine, appoggeremo incondizionatamente tutte le iniziative sue e dei sindaci disponibili a battersi con determinazione e sincerità, per salvaguardare quel che resta della sanità in Ossola.

Siamo per salvaguardare nel Piè Monte le periferie e la montagna contro il torinocentrismo della giunta Chiamparino.

Sulla montagna si continua a fare solo chiacchiere senza concludere niente per l'Ossola e poco per le altre aree montane.

Sulla provincia autonoma siamo in perfetta sintonia con un documento elaborato da te Enrico col supporto di altri amici che diceva tra altri solidi argomenti: ".... per dichiarare come la fase del “centralismo lacustre” deve terminare, per dar luogo - nell’interesse stesso della nuova istituzione provinciale - ad una provincia autenticamente federale, nella quale le identità dei singoli non vengano sacrificate sull’altare della prevaricazione di una identità apoditticamente migliore per autoproclamazione, ma al contrario siano il propellente per il decollo di questo territorio. "

Per questo motivo, considerato che il meccanismo di voto qualificato che era stato già suggerito nel momento della presentazione dell'iniziativa non è stato preso minimamente in considerazione, anche se suggerito, per quanto a nostra conoscenza, da almeno un'amministrazione comunale, non può interessare l'Ossola, anzi sarebbe la continuazione della ventennale situazione di predazione di servizi.

Presidente gruppo FB SOS Ossola già presidente USSL 56 Ossola

Bernardino Gallo

Copyright © 2018 Ossola News. All Rights Reserved. ULTRAVOX SRL Domodossola (VB) P.IVA 02344090036

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information